La storia dell'associazione

La Croce Bianca di Ceva nasce nel 1974. Già da alcuni anni la Croce Bianca di Cuneo concede ad alcuni volenterosi cebani l'utilizzo di una sua ambulanza. Quando l'associazione fallisce un gruppo di cebani decide di fondare la Croce Bianca di Ceva per poter continuare a svolgere gli stessi servizi che già svolgeva per conto della Croce Bianca di Cuneo. Parte, quindi, con una manciata di volontari e un solo mezzo di soccorso l'avventura della Croce Bianca di Ceva.

Ancora devono passare vent'anni prima che venga attivato il servizio 118 così come lo conosciamo ora, ma già l'Associazione interviene su emergenze sanitarie e incidenti stradali.

A poco a poco la Croce si ingrandisce: vengono acquistati nuovi mezzi, grazie anche alle generose donazioni della popolazione, e assunti i primi dipendenti, perchè i soli volontari non bastano più a coprire tutti i servizi richiesti.

Al primo Presidente Sanesi succede Zanellati che guida l'Associazione fino ai primi anni '90 quando viene eletto Anfossi. Proprio in questi anni si cambia sede: dai locali dell'Ospedale vecchio si trasloca nel villino che attualmente ospita la guardia medica e che rimane sede della Croce Bianca fino al '99 quando l'Associazione si sposta nei locali dell'A.M.A. Brenta.

Come per il resto della popolazione, anche per la Croce Bianca il '94 è un anno difficile: l'alluvione costringe ad evacuare personale e mezzi dalla sede di Ceva per spostarli nel piazzale del nuovo Ospedale di S. Bernardino da dove, per diversi giorni, viene organizzata l'attività dell'intera Associazione.

Due anni dopo viene attivato il servizio 118 e, con nuovi dipendenti e nuovi mezzi, la Croce Bianca, in convenzione con l'ASL, è chiamata a coprire il territorio del cebano e dei comuni circostanti.

Col passare degli anni e l'aumentare di personale e mezzi, i locali dell'A.M.A. Brenta si rivelano inadeguati, così parte la costruzione dell'attuale sede in via Della Repubblica, inaugurata nel settembre 2008. Nel 2009, dopo quasi quindici anni di servizio, il Presidente Anfossi lascia la carica a Livon a cui succede il nostro attuale Presidente Filippo Dapino.

Oggi la Croce Bianca conta circa 50 volontari, 10 dipendenti e 14 mezzi che, dalla nuova sede, svolgono ogni giorno l'importante compito di assistere chi è in difficoltà.

TORNA SU